Lesioni sportive

Strappo muscolare

Uno strappo muscolare è la rottura parziale delle fibre muscolari. Questo aiuto presenta i metodi di trattamento e le misure preventive.

Definizione: forte stiramento del muscolo con strappo di singole fibre muscolari. La rottura delle fibre interviene spesso dopo un arresto troppo brusco, una rapida accelerazione o un cambiamento repentino di direzione.

Sintomi: dolori acuti in caso di movimento, dolore leggero da fermi e lieve tensione muscolare. Leggero gonfiore, contusione del muscolo, stiramento impossibile. .

Prime cure:

  • Pausa: occorre interrompere immediatamente l’attività fisica e non muovere più la parte del corpo colpita.
  • Ghiaccio: raffreddare la parte del corpo lesa con impacchi freddi (non direttamente a contatto con la pelle) o con acqua fredda.
  • Comprimere: con l’ausilio di un bendaggio compressivo cercare di limitare la zona in cui apparirà il gonfiore e l’ematoma.
  • Elevare l’arto: sollevare l’arto per evitare emorragie e l’accumulazione di liquidi e per migliorare il riflusso venoso.

Evitare i massaggi e lo stretching!

Terapia: dopo la fase acuta, che può durare da tre a cinque giorni, iniziare un trattamento locale dolce a base di calore (alternare freddo e caldo), una terapia di movimento passiva e attiva e dei massaggi lievi. La ripresa dell’attività sportiva è consigliata quando non si avverte più alcun dolore eseguendo gli esercizi di allungamento.

Profilassi: riscaldamento attivo prima della pratica sportiva (almeno 20 minuti). Mantenere la muscolatura al caldo durante l’attività (indumenti adeguati).