Giochi di rinvio con bambini

Test

Nei giochi di rinvio come il badminton, lo squash, il tennis e il tennis tavolo sono stati sviluppati dei test che permettono di valutare i progressi compiuti dai bambini. Per motivarli ad affrontare le sfide e a cercare di continuare a progredire, si possono prevedere delle ricompense, come dei badge, degli adesivi, dei punti e così via.

I test sono basati sul motto «divertimento, apprendimento, prestazione» e consentono «al ciclo della motivazione» di procedere sempre nella direzione giusta: ovvero, le sfide adeguate motivano i bambini ad esercitarsi e a provare. Quando i bambini riescono ad effettuare i compiti loro assegnati, si sentono più competenti e sono fieri delle loro prestazioni. Acquisire fiducia in se stessi incrementa la motivazione spianando così la strada nello sport.

 

Schema del ciclo della motivazione
«Ciclo della motivazione», da: Ufficio federale dello sport (2015), Sport per bambini G+S. Nozioni teoriche, pag. 9.

I test perseguono diversi obiettivi

  • Rafforzare il «ciclo della motivazione».
  • Valutare l’impegno e la partecipazione dei bambini.
  • Fornire un orientamento agli insegnanti per la pianificazione degli allenamenti
  • Rafforzare le basi e i punti forti dell’istruzione per lo sport per i bambini.

I requisiti per ottenere un distintivo che attesti il superamento di un livello sono  stabiliti in modo tale che tutti i bambini che partecipano regolarmente all’allenamento e danno prova di impegno possano soddisfarli. I compiti sono diversi e contribuiscono allo sviluppo globale del bambino, in particolare in questi ambiti::

  • Sviluppo personale
  • Apprendimento del movimento (versatilità)
  • Imparare a giocare ai giochi di rinvio
  • Giocare (ai vari giochi di rinvio)

Conferire delle piccole ricompense come distintivi, adesivi, diplomi, palline colorate e così via permette di evidenziare i progressi compiuti dai bambini e di rafforzare la loro motivazione.

I test e il sistema di distintivi per ogni singolo gioco di rinvio possono essere consultati
qui: