Contenuto

Il circo a scuola – Spettacolo

Come comporre la scaletta

Le proposte seguenti aiutano a preparare un programma avvincente e fluido che terrà il pubblico con il fiato sospeso dall’inizio alla fine dello spettacolo.

Inizio dello spettacolo

Può essere preceduto da un annuncio o da una presentazione.

Foto: una ragazza si esibisce con molta grazia con un diabolo
  • Normalmente i numeri meno spettacolari vanno proposti nella prima parte del programma.
  • Iniziare comunque con un numero abbastanza coinvolgente così da catturare fin da subito l’attenzione del pubblico
  • Tutto si basa su un crescendo di emozioni. L’attenzione del pubblico deve rimanere alta e via via bisogna proporre numeri sempre più coinvolgenti.

Il programma

Il programma è scandito da un ritmo definito dal regista. Intercalare numeri con pochi bambini a numeri con gruppi di dimensioni più grandi.

Musica

Dopo un numero con una musica lenta, proporne uno con un brano più vivace.

Durata

Lo spettacolo non deve durare troppo a lungo. Meglio proporre meno contenuti per evitare che il pubblico si annoi.

Materiale

Durante lo spettacolo organizzare i numeri anche in funzione delle installazioni di materiale necessarie.

  • Si consiglia di ridurre al minimo i cambi di tappeti e/o di altri attrezzi. È più semplice sfruttare il materiale già presente in scena per diversi numeri. Se si prevedono cambi di scenografia si consiglia di abbinarli a piccoli sketch, il cui tema si basa sul cambiamento. Entrata e uscita degli artisti

Entrata e uscita degli artisti

È importante curare questo aspetto fra un numero e l’altro, per evitare «scontri» o difficoltà di passaggio.

  • Consiglio: se un gruppo esce a destra, l’altro deve entrare da sinistra.

Cambi costume e pause

Se i bambini presentano più di un numero all’interno dello spettacolo, bisogna garantire loro tempo a sufficienza per l’eventuale cambio di costume e una pausa tra le due esibizioni.

Finale

Si consiglia di prevedere un numero in cui sono presenti tutti gli artisti o, perlomeno, un saluto collettivo al pubblico.

  • È preferibile finire lo spettacolo con un numero coinvolgente accompagnato da musica vivace e galvanizzante, così gli spettatori rientrano a casa con il sorriso sulle labbra.
  • È importante inserire nelle prove anche la parte finale del programma

Saluti finali

Il direttore/regista chiama ogni gruppo sul palco e presenta i giovani artisti. I ragazzi si inchinano, si godono gli applausi e poi si mettono un po’ in disparte (ai lati della scena o in fondo). Il direttore/il regista chiama poi per nome anche tutti gli aiutanti (luci, suono, musica, cambio abiti, addetti al materiale, ecc.). Quando sono tutti pronti si inchinano contemporaneamente ed escono a gruppi rispettando la sequenza d’entrata, oppure formando un cerchio, ecc.

Modello di spettacolo

Di seguito presentiamo un esempio di spettacolo con alcuni dei numeri illustrati in questo tema del mese. Il successo di una riproduzione dipende anche dalla sequenza in cui i numeri sono disposti, oltre che dal ritmo dettato dalla musica e dai contenuti.

Modello di spettacolo (pdf)

 

Categorie

  • Tipo di contenuto: Pianificazione lezioni, Aiuti, Organizzazione
  • Categorie di età: 5-7 anni, 8-10 anni, 11-15 anni
  • Livelli scolastici: Scuola elementare, Scuola media
  • Livello di capacità: Principianti, Avanzati