Concentrazione – Esercizio di respirazione

La caletta con le grotte

Durante questo esercizio gli allievi immaginano che gli organi sono l’acqua e il diaframma una grotta. Inspriando ed espirando si sciolgono progressivamente le tensioni.

Su un tratto di costa rocciosa l’acqua scorre negli anfratti e nelle grotte. Mentre respiriamo immaginiamo la scena. Gli organi sono l’acqua e il diaframma è la grotta marina.

Più la grotta è profonda, più acqua vi entra ed esce. Facciamo entrare acqua fino a riempire completamente la grotta (inspirazione)? Solo così può infatti uscire altrettanta acqua (espirazione).

Osservazione: contrarre gli addominali o ritrarre l’addome hanno lo svantaggio che bloccano la respirazione. Se si vuole respirare il più profondamente possibile gli addominali ed il bacino devono essere rilassati, altrimenti si respira soltanto con la cassa toracica.