Contenuto

Badminton

Tecnica di corsa e di tiro

Nel badminton il tiro e la corsa sono strettamente legati. Per motivi di chiarezza, nel presente fascicolo le tecniche di tiro e di corsa sono tematizzate separatamente e servono sempre a raggiungere un obiettivo tattico sovraordinato. Quest’ultimo consiste nel vincere l’azione e il gioco nel rispetto delle regole. La tecnica è quindi sempre il mezzo per raggiungere lo scopo.

Due giocatrici di badminton impegnate in un doppio

Le tecniche di corsa e di tiro nel badminton contenute in questo fascicolo sono descritte in modo da rappresentare le tecniche ottimali ad oggi utilizzate dai giocatori di punta dal punto di vista della biomeccanica, dell’economicità e della tattica. La tecnica è in costante evoluzione e si adatta ai requisiti e alle possibilità attuali (racket con nuove tecnologie, miglioramento della preparazione atletica). Entro un certo margine una tecnica può essere eseguita in modi diversi ed essere ugualmente efficace in gioco.

Tutte le spiegazioni si riferiscono a giocatori destrimani. Il campo avversario è visto dalla prospettiva del giocatore. L’area frontale destra del campo avversario corrisponde quindi all’area frontale sinistra nella prospettiva dell’avversario. Le traiettorie dei volani (punto d’impatto e zona di atterraggio) illustrate nelle pagine seguenti sono applicabili nella maggior parte dei casi solo per il singolo. Nel doppio si estendono fino alle linee esterne.

Tecnica di corsa

Tecnica di tiro

I concetti e i principi di base concernenti le tecniche di corsa e tiro illustrate in questo fascicolo sono approfonditi nel fascicolo G+S «Badminton – Basi».

Categorie

  • Tipo di contenuto: Approfondimenti
  • Discipline: Badminton
  • Categorie di età: 8-10 anni, 11-15 anni, 16-20 anni, 21-65 anni
  • Livelli scolastici: Scuola elementare, Scuola media, Medie superiori/scuole professionali, Medie superiori/liceo
  • Livello di capacità: Principianti, Avanzati, Esperti
  • Livello di apprendimento: Acquisire, Applicare, Creare