Contenuto

Rigenerazione

Una tappa fondamentale per la prestazione

Ripristinare le energie consumate durante l’attività fisica è fondamentale per migliorare la prestazione sportiva. Se dopo gli allenamenti o le gare l’atleta ignorasse il periodo di rigenerazione, probabilmente nelle competizioni successive accuserebbe un calo di rendimento.
Rigenerazione: Una tappa fondamentale per la prestazione
Le misure di recupero possono essere integrate facilmente negli allenamenti giornalieri.

Nella fase di rigenerazione l’atleta ripristina i giusti valori fisiologici e biologici che hanno subito delle variazioni durante l’attività sportiva. La stanchezza dell’atleta non viene rilevata soltanto dalla quantità di acido lattico presente nel sangue, ma anche da una netta diminuzione delle capacità coordinative (stanchezza neuronale), dalla mancanza di motivazione (psiche) e, naturalmente, da un calo energetico (alimentazione).

Prima di affrontare ulteriori sforzi è dunque importante ristabilire il giusto equilibrio fisico e mentale.

Il corpo umano è in grado di reagire agli stimoli esterni e di adattarsi alle nuove situazioni. In ambito sportivo, ad esempio, l’atleta sfrutta la fase di recupero non solo per ripristinare le forze, ma anche (e soprattutto) per incrementarle. Una corretta pianificazione degli allenamenti dovrebbe quindi prevedere dei momenti di rigenerazione.

A questo riguardo, recenti ricerche svolte su alcuni sportivi d’élite confermano l’ipotesi secondo cui la fase di recupero incide positivamente sulla prestazione sportiva. Gli stessi effetti si accertano anche negli adepti dello sport di massa.

Per il corpo e la mente

Gli allenamenti dovrebbero prevedere delle pause in cui gli atleti possano recuperare le forze bevendo oppure sgranocchiando qualche barretta energetica.Dopo l’attività sportiva, la fase di rigenerazione permette di rigenerarsi attraverso un’alimentazione corretta, dei bagni caldi, dei massaggi e, naturalmente, una bella dormita.

Rigenerazione: Una tappa fondamentale per la prestazione
Le misure di recupero riassunte in una tabella

Gli aiuti seguenti forniscono informazioni sui retroscena e sugli effetti delle varie misure di recupero. Gli esempi pratici illustrati possono essere introdotti negli allenamenti quotidiani senza troppe difficoltà.


Recupero attivo: Intensità leggera

Allungamento: Sciogliere la tensione
Sonno: Ad occhi chiusi
Massaggio: In superficie per agire in profondita
Forza mentale: Meno tensioni emotive
Respirare: Lasciarsi andare
Elaborazione: Chi analizza previene i problemi
Alimentazione: Rifornire le riserve
Apporto di liquidi: Per spegnere la sete
Calore: Un dolce recupero
Terapia del contrasto: Dal caldo al freddo e ritorno

Categorie

  • Tipo di contenuto: Approfondimenti
  • Categorie di età: 11-15 anni, 16-20 anni, 21-65 anni, 66-80 anni, 81+ anni
  • Livello di capacità: Principianti, Avanzati, Esperti
  • Livello di apprendimento: Acquisire, Applicare, Creare
  • Campi d’azione: Allenamento, Consulenza e coaching